Accedi ai servizi
Regione del Veneto
 

LAZZARO FELICE di Alice Rohrwacher

16/11/2018 alle ore 20.30 Presso l'Auditorium Comunale - Piazza degli Alpini, RASSEGNA CINEMATOGRAFICA 2018/2019

copertina

trailer

TRAMA
La Marchesa Alfonsina de Luna possiede una piantagione di tabacco e 54 schiavi che la coltivano senza ricevere altro in cambio che la possibilita' di sopravvivere sui suoi terreni in catapecchie fatiscenti, senza nemmeno le lampadine perche' a loro deve bastare la luce della luna. In mezzo a quella piccola comunita' contadina si muove Lazzaro, un ragazzo che non sa neppure di chi e' figlio ma che e' comunque grato di stare al mondo, e svolge i suoi inesauribili compiti con la generosita' di chi e' nato profondamente buono. Ma qual'e' il posto, e il ruolo, della bonta' fra gli uomini?
Come sapra' risorgere Lazzaro per continuare a testimoniare che il bene esiste, e attraversare le vicende umane senza perdere la propria valenza rivoluzionaria?
Alla sua terza regia Alice Rohrwacher fa intraprendere al suo protagonista, e alla comunità che lo circonda, un cammino che e' anche il proprio, all'interno di un cinema che deve molto a Olmi e Zavattini ma continua a spingersi oltre lungo un terreno che frana e si modifica continuamente sotto i suoi piedi. Non e' facile tenerle dietro mentre attraversa un'arcadia senza tempo che e' anche un microcosmo di sfruttamento, dove il lupo e' assai più giusto e buono dell'essere umano che lo teme. Il suo linguaggio parte da atavico e diventa postmoderno, racconta un vento che soffia senza tregua per spazzare via la protervia del potere e uno sputo nel piatto dell'ingiustizia sociale senza per questo negare che il Bene e il Male percorrono il tempo senza cambiarlo, riproponendosi all'infinito.
La fionda che Tancredi, il figlio della Marchesa, regala a Lazzaro e' come la cinepresa per Rohrwacher, ben consapevole della sua pericolosita': Alice si piazza sempre in medias res, fra le foglie di tabacco, dentro ai letti disfatti dei contadini, dietro lo sguardo puro del suo protagonista. Lazzaro e' un'occasione come lo e' il cinema di Alice Rohrwacher, che e' tutto finto, nel senso di reinventato e ricreato, ma conserva radici profondamente reali, italiane prima che universali, rurali piuttosto che bucoliche.

VENDITA ABBONAMENTI E BIGLIETTI AL CAFFE’ AUDITORIUM

NORME DI ACCESSO IN SALA IN RISPETTO DEGLI ALTRI SPETTATORI
-Gli abbonati devono prendere posto in sala entro le ore 20:30.
-Dopo tale ora il posto rientra nella disponibilita' del Comune e sara' vendibile.
-Lo spettacolo iniziera' non appena terminate le operazioni di verifica dei presenti in sala.
-Non e' consentito introdurre cibi e bevande in sala.

PREZZI
- BIGLIETTO INTERO euro 5,00
- BIGLIETTO RIDOTTO (< 16 anni) euro 3,00

La programmazione potrebbe subire variazioni indipendenti dalla volonta' dell’organizzatore.

INFORMAZIONI IN BIBLIOTECA tel. 0445 696450

in collaborazione con:

gallio

acs